Libero arbitrio

January 25, 2010

Le entità sono molto perplesse.

La nostra compagna, da sempre parte del meccanismo preposto alla scoperta di ogni cosa, si è appena estinta per sua spontanea volontà.

Nessuno può dire quante unità temporali siano passate dalla scoperta del libero arbitrio, ma la sua straordinaria pericolosità si è già manifestata con una forza sorprendente e devastante su tutto l’universo.

L’universo è da sempre legato in modo inscindibile all’entità: ogni cosa che è pensata, compresa o anche solo immaginata da essa esiste e arricchisce l’universo. Dall’atomo alle galassie, attraverso le leggi dello spazio e del tempo, tutto è stato scoperto dall’entità e messo in relazione per separare ciò che è da ciò che non è.

Non può essere altrimenti.

Però, da quando esiste, il libero arbitrio sta sovvertendo ogni ordine e regola.

In principio avevamo pensato che fosse possibile applicarlo ad ogni cosa: il tempo, lo spazio, l’energia… passarono pochi istanti ( o forse più unità temporali che dalla creazione?) e molte cose che erano, sparirono per sempre ed altre vennero, impreviste, a generare un caos di cui non ci potremo mai più liberare.

Una volta compresa l’incompatibilità tra leggi della fisica e libero arbitrio, nonché valutata la sua potenza smisurata, l’ entità pensò fosse destinato a lei stessa. E’ In quella occasione che scoprimmo di essere in tre: fino ad allora c’era stata la percezione di un’unica entità; dopo di allora una maggioranza e una minoranza di entità sempre in disaccordo fra loro, sempre in lotta, fino al suicidio dell’entità minoranza.

Appurato quindi che il libero arbitrio, questa forza capace della più totale e folle distruzione, non è per loro; all’entità non resta che pensare una nuova entità specifica a cui applicarlo, che sia custode della sua potenza e tramite per collegarlo in modo stabile alle altre leggi che regolano l’universo. Questo è e sarà, anche se non sei d’accordo.


Fatal error: Can't use function return value in write context in /home/mhd-01/www.fantastorie.com/htdocs/wp-content/themes/book-rev-lite/templates/bookrev_review_wrap_up_template.php on line 117